18 giugno 2018

Il Tecnopolo di Rimini apre le porte alle imprese del territorio. Una struttura di Alta Tecnologia direttamente sul territorio


Il Tecnopolo di Rimini apre le porte alle imprese del territorio.
Una struttura di Alta Tecnologia direttamente sul territorio

Uni.Rimini SpA, già ente di sostegno del Campus universitario di Rimini, a seguito della vittoria di un bando POR FESR Emilia Romagna 2014/2020, è stato  individuato come ente gestore del Tecnopolo di Rimini.
Il Tecnopolo di Rimini, sito in via Dario Campana 71, ospita il Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale Energia e Ambiente (CIRI AE) e il Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale Meccanica Avanzata e Materiali (CIRI MAM).
Il Tecnopolo è la sede delle attività di ricerca, innovazione e sviluppo a Rimini e fa parte della Rete Alta Tecnologia dell’Emilia Romagna creata con un forte investimento della regione. Il Tecnopolo riminese rientra, infatti, in una strategia che la Regione Emilia-Romagna ha lanciato qualche anno fa a supporto delle sedi universitarie. Obiettivo del Tecnopolo è, infatti, quello di trovare un’applicazione pratica agli studi compiuti dai ricercatori, in questo caso del campus universitario di Rimini. In particolare il Tecnopolo di Rimini lavorerà in sinergia e in collaborazione con le imprese locali rendendo disponibili innovazioni studiate specificamente per i bisogni delle imprese e operando su programmi di ricerca in collaborazione con terzi per identificare linee di prodotto o processi basati sulla frontiera della ricerca scientifica e tecnologica.
Nel Tecnopolo è possibile trovare strumenti di ricerca e di analisi che possono essere messi al servizio delle imprese che desiderano investire nella ricerca e nell'innovazione per una forte crescita della competitività aziendale.

Uni.Rimini, in qualità di ente gestore, svolgerà funzioni di hub di collegamento con gli altri Tecnopoli della rete regionale, per cui le aziende che necessitassero di servizi differenti da quelli attinenti le attività della struttura riminese, potranno rivolgersi a Uni. Rimini per essere messe in collegamento con i manager degli altri tecnopoli e con i docenti dei CIRI.


 “Il Tecnopolo di Rimini - ha commentato il direttore di Uni.Rimini Lorenzo Succi - ha grandi potenzialità. Si tratta di un centro qualificato la cui vocazione legata alla ricerca su energia, ambiente, meccanica avanzata e materiali  rafforzerà il tessuto economico del nostro territorio. L’innovazione rappresenta il futuro verso cui devono tendere le imprese per restare competitive e puntare all’eccellenza, traguardo che con la collaborazione della rete di alta tecnologia”.

Nessun commento: