14 ottobre 2016

Sessione Laurea Chimica Industriale: Uni.Rimini S.p.A. assegna borsa di studio a Marco Quadrelli

Si è svolta lo scorso 13 ottobre 2016 la sessione di laurea del Corso di Laurea in Chimica e Tecnologie per l'Ambiente e i Materiali, curriculum Ambiente, Energia, Rifiuti.

La sessione ha coinvolto 12 studenti che sono stati proclamati 'dottori' presso l'aula Clodia 2 alla presenza del prof. Fabrizio Passarini, responsabile unità organizzativa di sede (UOS) Rimini, Dipartimento di Chimica Industriale "Toso Montanari". I professori nella commissione che ha proclamato i laureati erano: Giuseppina Montante (Presidente), Giuseppe Fornasari, Emanuela Marotta, Rita Mazzoni e Ivano Vassura.

E' stata inoltre attribuita anche una borsa di studio al migliore studente laureato, grazie al contributo deliberato da Uni.Rimini S.p.A, di 1.000,00 Euro. Il premio è andato a Marco Quadrelli con una tesi in Chimica dell'Ambiente dal titolo: "Applicazione del processo Fenton in diversi sistemi modello”, realizzata in collaborazione con il Dipartimento di Chimica Industirale 'Toso Montanari, sede di Rimini. Relatore: prof. Ivano Vassura, Correlatore dott. Fabio Lombardi.

I neo dottori della sessione sono i seguenti (a fianco, il titolo della tesi):
  • Antonelli Michele, "Confronto di metodiche analitiche per la determinazione del Cr (VI) nel cuoio"
  • Gara Mattia, "Studio e analisi di bitumi e loro frazioni"
  • Semplici Francesco, "Analisi di un impianto di produzione energetica da biomasse"
  • Soleri Leonardo, "Metodologie di preparazione e analisi di terreni e acque"
  • Mazzanti Stefano, "Monitoraggio ambientale: valutazione della qualità dell'aria e delle sorgenti di materiale particellare all'University College Cork (UCC) Campus in Irlanda"
  • Migliarini Francesco, "Analisi di idrocarburi nei terreni ed analisi di rischio applicata ad un sito contaminato"
  • Serragli Nicolò, "Studio del processo conciario e sviluppo di nuove tecnologie di trattamento di composti recalcitranti"
  • Para Michele, "Biomonitoraggio degli IPA tramite l'utilizzo di licheni"
  • Minga Tisian, "Tecniche di campionamento e analisi di PCDD e PCDF emessi dagli impianti di incenerimento"
  • Baroncini Federica, "Qualità dell’acqua potabile: metodi analitici per la caratterizzazione chimico-fisica e relazione con la salute umana"
  • Colella Giorgio, "Verifica delle performance di una colonna cromatografica alternativa per l'analisi di IPA in HPLC"
  • Quadrelli Marco, "Applicazione del processo Fenton in diversi sistemi modello"


In questa occasione sono stati attribuiti tre premi di studio, dall'importo di 1.000,00 Euro cadauno, per studenti del secondo anno erogati dalla Fondazione "Toso Montanari". I premi sono stati assegnati a Giorgi Valerio, Del Moro Michele e Ottaviani Nicolò.

10 ottobre 2016

Uni.Rimini Newsletter n. 3 / 2016


Tripadvisor e Booking.com a confronto: recensioni vere o false? Previsioni meteo: influenzano i prezzi degli alberghi? Come agire per migliorare la propria Web  Anche quest’anno, come nell’edizione 2015, in occasione del TTG Incontri, Uni.Rimini spa, CAST-Centro di Studi Avanzati sul Turismo e Campus di Rimini dell’Università di Bologna, con il patrocinio del Comune di Rimini, tornano su un tema determinante per definire strategie e policy aziendali, con il Convegno 'Turismo, Big Data e Web Reputation: analisi e scenari di sviluppo", che si terrà giovedì 13 ottobre 2016 alle 10.00 presso Rimini Fiera (Sala Mimosa 2).


Per il terzo anno viene assegnata da Uni.Rimini S.p.A. una borsa di studio intitolata a Luciano Chicchi. Il riconoscimento intende premiare uno studente delle scuole superiori particolarmente meritevole in procinto di iscriversi presso il Campus di Rimini dell'Università di Bologna. Dopo aver vagliato le diverse candidature giunte, Uni.Rimini S.p.A. ha deliberato di assegnare la borsa di studio a Francesca Magarotto, che si è diplomata con 100/100 e lode al Liceo Classico Giulio Cesare-Valgimigli di Rimini e si è quindi iscritta a Farmacia presso la sede del Campus. 


Le sfide per difendere l'ambiente e promuovere un'economia sostenibile hanno due nuovi protagonisti. Sono stati proclamati i primi laureati del Corso di Laurea Magistrale Internazionale Resource Economics and Sustainable Development/Economia delle risorse e sviluppo sostenibile (RESD) promosso dalla Scuola di Economia, Management e Statistica dell'Alma Mater Studiorum, Campus di Rimini: Max Unterthiner e Marco Bianchi.


Dopo il successo della passata edizione, parte la seconda edizione del progetto di Educazione Energetica dedicato alle scuole secondarie di secondo grado della Provincia di Rimini (anno scolastico  2016/2017). L'iniziativa vede coinvolti il Corso di Laurea Magistrale RESD (Economia delle risorse e sviluppo sostenibile), il Gruppo Società Gas Rimini ed Uni.Rimini spa. Tema centrale di questa edizione saranno lo studio e l'approfondimento del valore delle risorse naturali e dei beni ambientali. 


A Rimini come in tutte le sedi del Multicampus di Bologna, in contemporanea con altre 250 città europee, si è tenuta lo scorso 30 settembre 2016 la “Notte Europea dei Ricercatori”, sottotitolata "Alla ricerca della certezza", un evento a portata di bambini, ragazzi, famiglie e adulti che ha avuto come obiettivo, in primis, il far conoscere il valore dell'insediamento universitario sul territorio; in secondo luogo, raccontare ad un vasto pubblico, in maniera narrativa e partecipata, le peculiarità del mondo della ricerca universitaria, i suoi valori e l'importanza del lavoro prodotto per lo sviluppo del sistema delle imprese del territorio e non solo.

Si sono tenuti gli scorsi 12 e 13 settembre 2016 i primi Welcome Days dedicati agli studenti che frequenteranno i corsi internazionali afferenti alla Scuola di Economia, Management e Statistica del Campus di Rimini dell'Università di Bologna. Per loro, in occasione della due giorni di orientamento, era stato preparato un ricco programma di eventi e di incontri con docenti, studenti e staff dell'Alma Mater, utili a comprendere nel migliore dei modi, fra le altre cose, i servizi di accoglienza, l'unicità di questi percorsi di studi tenuti in lingua inglese, le possibilità offerte da Rimini.

TTG. Turismo, Big Data e Web Reputation: analisi e scenari di sviluppo

Tripadvisor e Booking.com a confronto: recensioni vere o false? Previsioni meteo: influenzano i prezzi degli alberghi? Come agire per migliorare la propria Web Reputation? Anche quest’anno, come nell’edizione 2015, in occasione del TTG Incontri, Uni.Rimini S.p.A., CAST-Centro di Studi Avanzati sul Turismo e Campus di Rimini dell’Università di Bologna, con il patrocinio del Comune di Rimini, tornano su un tema determinante per definire strategie e policy aziendali, con il Convegno 'Turismo, Big Data e Web Reputation: analisi e scenari di sviluppo", che si terrà giovedì 13 ottobre 2016 alle 10.00 presso Rimini Fiera (Sala Mimosa 2).

Dopo i saluti introduttivi dell’Ass. Gianluca Brasini del Comune di Rimini, del Prof. Sergio Brasini, Coordinatore Consiglio Campus di Rimini, del Dott. Leonardo Cagnoli, Presidente Uni.Rimini S.p.A., della Dott. ssa Patrizia Cecchi, Direttore Business Unit 1 Rimini Fiera, verranno presentate le seguenti tre relazioni:

Il Prof. Paolo Figini, Docente dell’Università di Bologna-Campus di Rimini, presenterà "Sistemi di recensione online a confronto: TripAdvisor e Booking.com". "Nel nostro studio - racconta il Prof. Figini - metteremo a confronto il rating degli alberghi di Rimini prodotto da TripAdvisor e Booking.com. Su TripAdvisor ognuno può scrivere una recensione, anche se non è mai andato in quell'albergo o in quel ristorante. Su Booking.com invece solo chi ha realmente visitato quell'hotel o quel ristorante può recensirlo. In questo scenario si inserisce il tema delle recensioni false e delle società che si offrono, a pagamento, di scrivere commenti ad hoc. TripAdvisor ha un filtro semiautomatico che cerca di identificare quelle fasulle, ma è stato stimato da un'altra ricerca che il 15% circa delle recensioni suTripAdvisor siano false." 

Il Prof. Lorenzo Zirulia, Docente dell’Università di Bologna-Campus di Rimini, presenterà invece "L'impatto delle previsioni meteorologiche sulle prenotazioni alberghiere": sono stati raccolti dati durante tutta l'estate 2015, forniti da ilmeteo.it, Aeronautica Militare e Arpa. Si verificherà in primo luogo l'attendibilità delle previsioni e poi se esiste una correlazione tra andamento del tempo e prezzi degli alberghi di Rimini. Concluderà gli interventi il Prof. Renato Medei, Professore a contratto dell'Università di Bologna-Campus di Rimini con "Analizzare la web reputation per migliorare la gestione delle aziende turistiche".

A seguire si terrà una tavola rotonda moderata dalla Prof.ssa Alessia Mariotti, Direttrice del CAST-Centro di Studi Avanzati sul Turismo dell'Università di Bologna-Campus di Rimini a cui parteciperanno: il Sig. Fabrizio Moretti, Presidente Camera di Commercio di Rimini, la Dott.ssa Patrizia Rinaldis, Presidente AIA Rimini, il Dott. Maurizio Ermeti, Presidente Piano Strategico Comune di Rimini.

"Ascolteremo con grande attenzione le relazioni che i docenti del Campus di Rimini presenteranno in occasione del TTG, un momento nel quale - racconta il Dott. Leonardo Cagnoli, Presidente Uni.Rimini spa - diventa evidente l'impatto che gli studi prodotti dai Ricercatori del CAST (Centro di Studi Avanzati sul Turismo del Campus di Rimini dell'Alma Mater) possono avere su questo settore che continua a trainare l'economia del nostro territorio. Ci auguriamo che la relazione tra mondo accademico e mondo delle imprese, in questo ambito, possa svilupparsi qualitativamente sempre di più, nella comprensione della reciproca importanza".

"Il Campus di Rimini presenta in occasione del TTG tre importanti contributi all'analisi dei Big Data - sottolinea il Dott. Lorenzo Succi, Direttore Uni.Rimini spa - che sempre di più possono determinare positivamente le scelte strategiche che un'impresa turistica deve compiere per restare sul mercato e migliorare il proprio posizionamento in ottica di Web Reputation. Uni.Rimini spa è lieta di promuovere occasioni come queste che permettono di mettere in luce il frutto del lavoro dei nostri docenti". 

09 ottobre 2016

Proclamati i primi dottori in "Green Economy" del Campus di Rimini

Le sfide per difendere l'ambiente e promuovere un'economia sostenibile, hanno due nuovi protagonisti. Sono stati proclamati lo scorso settembre 2016 i primi laureati del Corso di Laurea Magistrale Internazionale Resource Economics and Sustainable Development/Economia delle risorse e sviluppo sostenibile (RESD) promosso dalla Scuola di Economia, Management e Statistica dell'Alma Mater Studiorum, Campus di Rimini: Max Unterthiner e Marco Bianchi.

La Laurea Magistrale in “Resource Economics and Sustainable Development” è nata nell'Anno Accademico 2014-2015: un corso di studi internazionale in inglese particolarmente innovativo, che affronta i temi della green economy e della sostenibilità ambientale. Diretto dalla Professoressa Elettra Agliardi del Campus di Rimini, il Corso tratta i temi di maggiore urgenza nel mondo contemporaneo, e cioè la sfida del cambiamento climatico, il problema delle risorse esauribili, l’impatto economico-finanziario dell’inquinamento ambientale, etc.. RESD sara' presente anche a Ecomondo 2016, con una sessione (in collaborazione con Bologna Citta' Metropolitana e Ervet) sul modello di economia circolare in Emilia Romagna, in cui gli studenti del Corso di Laurea Magistrale saranno protagonisti.

Max Unterthiner ha svolto una tesi sulle conseguenze che ha prodotto sulle tecnologie italiane l’introduzione di un mercato europeo delle emissioni di gas inquinanti. Dice il neo dottore: “La mia esperienza nel Corso di Laurea magistrale RESD è stata molto positiva, e molto utile anche per la mia carriera professionale. Sono già stato assunto nella più grande centrale idroelettrica a Bolzano e lavoro nel Dipartimento di Energy Management, dove posso metter a frutto i miei studi e le mie conoscenze, che  mi aiutano a risolvere i problemi ogni giorno”. 

Marco Bianchi, invece, ha condotto nella sua tesi un’analisi dei costi e degli impatti ambientali di un particolare processo industriale, con uno studio dei possibili scenari. Marco racconta così la sua esperienza: “Ho trascorso nove mesi all’estero grazie a tirocini e/o borse di studio, che sono parte integrante del programma RESD. È un corso di studi dalle enormi potenzialità che negli anni a venire sarà sempre più in grado di definire le nuove figure professionali”. Marco sta valutando la possibilità di continuare gli studi in economia ambientale con un dottorato di ricerca, stando, allo stesso tempo, attento alle opportunità di lavoro che rispondano alle sue aspettative. 

“Auguriamo ai due neo dottori magistrali – sottolinea la Professoressa Elettra Agliardi – il più grande successo, auspicando che la sensibilità nei confronti dell’ambiente aumenti nella coscienza dei nostri giovani e induca numerosi altri studiosi a impegnarsi, anche in maniera professionale, a risolvere le sfide del nostro tempo”.

Risorse naturali e beni ambientali: riparte il Progetto di Educazione Energetica per le scuole superiori (dedicato al biennio)

Dopo il successo della passata edizione, parte la seconda edizione del progetto di Educazione Energetica dedicato alle scuole secondarie di secondo grado della Provincia di Rimini (anno scolastico  2016/2017). L'iniziativa vede coinvolti il Corso di Laurea Magistrale RESD (Economia delle risorse e sviluppo sostenibile), il Gruppo Società Gas Rimini ed Uni.Rimini S.p.A..

Tema centrale di questa edizione saranno lo studio e l'approfondimento del valore delle risorse naturali e dei beni ambientali. Gli studenti delle scuole coinvolte avranno l'opportunità di riflettere sia sul prezzo “non pagato" per l’uso di alcuni beni/risorse ambientali, sia sul valore dei servizi pubblici che garantiscono alla collettività il loro utilizzo. Interessanti laboratori in aula daranno evidenza al fatto che il valore di un bene o di un servizio,in molti casi, è molto più alto del prezzo corrisposto per la sua fruizione. 

Nel precedente anno accademico, il progetto era stato coordinato dai Professori Rainer Andergassen e Anna Montini coinvolgendo, nel ruolo di “formatori” gli studenti del corso di LM RESD iscritti all’a.a. 2013/14. Hanno lavorato alla redazione di una presentazione didattica rivolta all'approfondimento della localizzazione geopolitica e all'impiego efficiente delle fonti di energia.
Hanno aderito a questa iniziativa 23 classi seconde di 7 istituti superiori: Molari, Valturio, Einstein, Marco Polo, Einaudi, Giulio Cesare-Valgimigli, Alberti, da Vinci.

Attraverso un format stimolante il “docente” ha coinvolto i ragazzi in un percorso informativo sulle diverse forme di energia e fonti energetiche, sul loro impatto ambientale e su una concreta e diffusa applicazione delle fonti alternative. 

A Rimini successo per la 'Notte Europea dei Ricercatori'

A Rimini come in tutte le sedi del Multicampus di Bologna, in contemporanea con altre 250 città europee, si è tenuta lo scorso 30 settembre 2016 la “Notte Europea dei Ricercatori”, sottotitolata "Alla ricerca della certezza", un evento a portata di bambini, ragazzi, famiglie e adulti che ha avuto come obiettivo, in primis, il far conoscere il valore dell'insediamento universitario sul territorio; in secondo luogo, raccontare ad un vasto pubblico, in maniera narrativa e partecipata, le peculiarità del mondo della ricerca universitaria, i suoi valori e l'importanza del lavoro prodotto per lo sviluppo del sistema delle imprese del territorio e non solo.

Il programma della 'Notte' è stato articolato in tre linee contraddistinte da colori: "azzurra", che ha raccolto iniziative legate al benessere; "verde", che ha avuto per comune denominatore l'ambiente; e "rosa", dedicato a cultura e innovazione.

Iniziative non estemporanee, come sottolinea Leonardo Cagnoli, Presidente Uni.Rimini S.p.A.: "La Notte Europea dei Ricercatori è stata una serata di grande successo, nata da un'idea affascinante, sotto l'egida del progetto europeo Society: tutti gli eventi proposti sono stati infatti lo specchio di ciò che nel quotidiano il Campus fa in termini di ricerca scientifica."
"È la prima volta che questo progetto viene sviluppato in contemporanea in tutte le sedi del Campus dell'Alma Mater: questa condivisione – racconta Sergio Brasini, Coordinatore del Consiglio di Campus di Rimini – diventerà un valore imprescindibile per le prossime edizioni. Con il Comune di Rimini il feeling è molto forte, e stiamo andando nella direzione giusta in un'ottica di grande collaborazione”.
Eugenia Rossi di Schio, Assessore all'Innovazione tecnologica e digitale, ricerca e sviluppo del Comune di Rimini, in occasione della conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa, aveva infatti ribadito: “Il Campus è una priorità: va intensificato lo scambio tra Università e imprese locali. Serve specializzazione industriale e l'Università può dare un contributo decisivo”. 

A Francesca Magarotto la Borsa di Studio intitolata a Luciano Chicchi

Per il terzo anno viene assegnata da Uni.Rimini S.p.A. una borsa di studio intitolata alla memoria del Past President della Società Consortile per lo sviluppo del Campus di Rimini, Luciano Chicchi. Il riconoscimento intende premiare uno studente delle scuole superiori particolarmente meritevole in procinto di iscriversi ai Corsi di Studio triennali o quinquennali a ciclo unico istituiti presso il Campus di Rimini dell'Università di Bologna.

Dopo aver vagliato le diverse candidature giunte, Uni.Rimini S.p.A. ha deliberato di assegnare la borsa di studio a Francesca Magarotto, che si è diplomata con 100/100 e lode al Liceo Classico Giulio Cesare-Valgimigli di Rimini e si è quindi iscritta a Farmacia presso la sede del Campus. 

“Luciano Chicchi aveva sempre avuto un occhio di riguardo particolare per i giovani – spiega Leonardo Cagnoli, Presidente Uni.Rimini S.p.A. - perchè ne intuiva le potenzialità e voleva dare loro la possibilità di mettere a frutto i propri talenti. Questo premio che attribuiamo alla Sua memoria va proprio nella direzione che aveva indicato lui stesso: aiutare questi giovani a diventare uomini e donne consapevoli, affinchè possano portare il proprio contributo allo sviluppo e al miglioramento della società in cui viviamo”.

“Uni.Rimini prosegue nel solco della tradizione inaugurata tre anni fa e anche quest'anno attribuisce ad un premio importante un giovane diplomato del nostro territorio che ha deciso di frequentare il Campus di Rimini. Ed è quindi con grande piacere che attribuiamo questa borsa di studio alla giovane Francesca Magarotto – racconta Barbara Bonfiglioli, vice Presidente Uni.Rimini S.p.A. - e le facciamo un grande in bocca al lupo perchè possa essere costante nell'impegno e perseguire gli obbiettivi personali e professionali che si è posta”.

Il premio di laurea pari a 3mila Euro annui, al lordo delle ritenute di legge, sarà destinato per la parziale copertura degli oneri di iscrizione, frequenza e acquisto libri, per l'intero triennio di studio. 

Welcome Days. La scuola di Economia, Management e Statistica del Campus di Rimini si apre al mondo degli studenti internazionali

RIMINI. Si sono tenuti gli scorsi 12 e 13 settembre 2016 i primi Welcome Days (eventi.unibo.it/welcomedays-ems-rimini-2016) dedicati agli studenti che frequenteranno i corsi internazionali afferenti alla Scuola di Economia, Management e Statistica del Campus di Rimini dell'Università di Bologna. Per loro, in occasione della due giorni di orientamento, era stato preparato un ricco programma di eventi e di incontri con docenti, studenti e staff dell'Alma Mater, utili a comprendere nel migliore dei modi, fra le altre cose, i servizi di accoglienza, l'unicità di questi percorsi di studi tenuti in lingua inglese, le possibilità offerte da Rimini. Evento clou, l'incontro con Palmiro Noschese, Manager Director per l'Italia della catena di Hotel Internazionali Melia, che è intervenuto sul tema “Managerial challenges in services. International strategies in the hotel industry”.

La proposta formativa della Scuola di Economia, Management e Statistica del Campus di Rimini nel corso dell'ultimo anno accademico 2015-2016 ha saputo attrarre complessivamente 156 studenti di cui 85 italiani e 71 provenienti da diversi Paesi nel mondo (58 di questi non EU) tra cui: Armenia, Azerbaijan, Bulgaria, Cina, Colombia, India, Indonesia, Iran, Messico, Polonia, Russia, Sri Lanka, Turchia, Vietnam ma anche Paesi UE come Austria e Finlandia. I numeri di iscritti ai corsi internazionali del Campus di Rimini sono cresciuti negli ultimi tre anni. Nell'anno accademico 2013-2014, quando i corsi di laurea internazionali erano due, gli iscritti erano 75 di cui 54% stranieri (41, di cui 34 non EU); nel 2014-2015 nascono SEM e RESD e ai tre corsi complessivi si iscrivono 85 studenti di cui il 38% stranieri (32, di cui 28 non EU). L'anno scorso, 2015-2016, nasce ITALI e a fronte di quattro corsi di laurea internazionali, gli iscritti toccano quota 156 (45% stranieri, ovvero 71, di cui 58 non EU).

I corsi di laurea internazionali della Scuola, in particolare, sono 4:
1. ITALI, laurea triennale in Tourism Economics / Curriculum International Tourism and Leisure Industries
2. TEAM, laurea magistrale in Tourism Economics and Management
3. RESD, laurea magistrale in Resource Economics and Sustainable Development
4. SEM, laurea magistrale in Business Administration and Management / Curriculum Service Management