30 giugno 2015

Tra i 14 e i 17 milioni di Euro l'impatto Economico annuale del Campus di Rimini sul territorio

Il peso economico di un insediamento universitario è l’elemento più immediatamente visibile a livello territoriale, ma non è certo l’aspetto più importante. Infatti l’Università crea e trasmette conoscenza e forma capitale umano, la leva competitiva cruciale per lo sviluppo di un territorio.

Le ricadute positive dell'Università emergono in una prospettiva di lungo periodo, e agiscono direttamente sul territorio che ospita le istituzioni universitarie. Le ricadute, tanto più forti quanto più saldo è il legame tra Università e territorio, non sono però automatiche. Per creare, trasmettere, utilizzare cultura e conoscenza è richiesto uno sforzo coordinato di docenti, studenti, imprese e istituzioni.

L’Università attrae studenti e questi studenti spendono. Questa spesa costituisce l’oggetto specifico della ricerca. Ma l’Università spende sul territorio per stipendi erogati e per l’acquisto di beni e di servizi, aspetti che invece non vengono considerati. La stima dell'impatto economico si basa su un campione di studenti che hanno risposto a un questionario erogato on-line nel novembre 2014 - gennaio 2015, restituendo un'importante fotografia del Campus.

Alcuni dati interessanti riguardano la capacità di attrazione del Campus. Gli studenti sono prevalentemente della provincia di Rimini e delle provincie limitrofe ma c'è un’elevata capacità di attrazione da altre regioni dell’Italia (specie alcune aree della dorsale adriatica) e dall’estero. Gli studenti pendolari sono presenti a Rimini in media 4 giorni la settimana durante le lezioni e circa 1 giorno nel periodo extra lezione. Accade di rado che un pendolare pernotti a Rimini; se questo avviene in genere viene ospitato da parenti o amici. Gli studenti residenti abitano in famiglia nel 90% dei casi. Gli studenti fuori sede presenti a Rimini vivono prevalentemente in appartamenti affittati (90% dei casi). L’affitto è nella maggior parte dei casi annuale e lo studente fuorisede rimane a Rimini per 11 mesi all’anno.
Circa un quarto degli studenti fruisce di borse di studio. Tra i fruitori è relativamente maggiore il peso di studenti pendolari e fuori sede. Tra i fruitori di borsa di studio, circa due terzi giudica l'ammontare adeguato o sufficiente, mentre per il restante terzo l’ammontare insufficiente o gravemente insufficiente. Gli studenti che hanno un lavoro a tempo pieno sono il 5% del totale; il 42% non lavora nemmeno saltuariamente.

Le maggiori voci di spesa degli studenti sono l'affitto (circa 300 E. mensili) e il vitto (130 E. mensili). Anche le spese per sport, leisure, tempo libero sono ragguardevoli (poco meno di 60 E.). Sulla base delle indicazioni fornite dai questionari, la stima dell’impatto diretto della spesa complessiva degli studenti del Campus di Rimini è stimato tra i 14,430,000 e i 17,556,000 euro annui.

Nessun commento: