02 aprile 2015

UniJunior alle ultime lezioni: il 19 aprile la consegna dei diplomi

L'università formato bambino? Uno straordinario successo. Mancano ancora due giornate di lezioni al termine del programma di Unijunior, il progetto, giunto alla terza annualità, promosso dall'associazione culturale Fun Science in collaborazione con l'Università di Bologna, sostenuto per l’edizione riminese da Uni.Rimini S.p.A., ma si può già tracciare un primo, positivo, bilancio per questo ciclo di lezioni, seminari, laboratori dedicati a ragazzi tra gli 8 e i 14 anni. 

Infatti, l'invito rivolto alle giovanissime generazioni di avvicinarsi al mondo accademico, con largo anticipo e con un linguaggio ed una metodologia adatta ai più piccoli, è stato accolto con grande entusiasmo: un'occasione per apprendere, al di là di tutto, il piacere della scoperta e la sana curiosità che conduce al sapere.

"Il successo dell'iniziativa - realizzata in collaborazione con l'Università di Bologna, il Dipartimento di Scienze per la qualità della vita di Rimini, Uni.Rimini S.p.A. - e in particolare di questa 3° edizione, è testimoniato - afferma Riccardo Guidetti, Presidente dell'associazione culturale Fun Science - dal tutto esaurito che ogni lezione ha fatto registrare, per un record di iscritti per Unijunior Rimini di oltre 350 studenti". 

Le ultime due giornate di lezione si terranno sabato 11 e sabato 18 aprile prossimi; poi, sabato 19 aprile, alle ore 15.30 si terrà la grande festa di fine anno Unijunior, con la cerimonia conclusiva aperta a iscritti e famigliari e a tutta la cittadinanza, con tanto di consegna di diploma. 

“E' stata un'edizione particolarmente ricca – sottolinea la prof.ssa Raffaella Casadei, docente e coordinatrice del progetto per il Campus di Rimini – sia grazie all'ampia partecipazione, sia per alcune novità, come le due inedite lezioni, andate esaurite, dedicate all'area economica, tenute da docenti de Campus, ma anche per i laboratori di chimica e biologia, molto apprezzati dai bambini, che si sono cimentati in esperimenti, lavorando con serietà e come sempre divertendosi molto. Per la festa finale stiamo verificando la disponibilità dell'Aula Magna di via Angherà: anche questo un bel segnale che va a merito del valore di questa iniziativa, e una soddisfazione per gli stessi bambini e i genitori che li accompagneranno”.

Nessun commento: