29 settembre 2013

Uni.Rimini Newsletter n.3 / 2013

Riforma Universitaria, Anno II: dopo i grandi cambiamenti che hanno interessato il Campus di Rimini come tutti gli atenei italiani, parte il nuovo Anno Accademico 2013-2014 con un’interessante offerta formativa completa di 11 Corsi di Laurea, 7 Corsi di Laurea Magistrale e 1 di Laurea Magistrale a Ciclo Unico. Sono quattro le Unità Operative di Sede presenti a Rimini: Scienze Aziendali, Scienze Economiche, Scienze Statistiche e Chimica Industriale. Scopriamo nel dettaglio tutte le opportunità per studenti e matricole.

Università e imprese hanno imparato a dialogare fra di loro: una reciproca conoscenza che consente all'università di poter intervenire per lo sviluppo delle imprese, attraverso l'inserimento di personale qualificato, dando opportunità a giovani laureati di esprimersi a livello professionale; e alle imprese di guardare all'università come un patrimonio prezioso, dal punto di vista umano, per poter migliorare processi produttivi e organizzativi del proprio business. In esclusiva per la Newsletter di Uni.Rimini S.p.A. intervista a Maurizio Raggi, Direttore Mec3.

Si terrà il 29 e 30 novembre presso il Campus di Rimini la V Riunione Scientifica Sistur – Società italiana di scienze del turismo, l'associazione attiva dal 2009 che ogni anno propone un convegno nazionale, e che raccoglie a livello italiano gli studiosi di vari ambiti disciplinari che si occupano di turismo. Quest’anno, grazie alla determinazione della Prof.ssa Patrizia Battilani, presidente del Corso di laurea in economia del turismo, e del suo staff, alla Prof.ssa Maria Gabriella Baldarelli, delegato Emilia Romagna Sistur, alla collaborazione della SSST - Scuola superiore di scienze turistiche dell’Università di Bologna, del CLET- Corso di laurea in economia del turismo dell’Università di Bologna e di Uni.Rimini S.p.A., la Riunione si terrà a Rimini e vi parteciperanno 40 relatori.

Partirà il prossimo novembre, ma le iscrizioni sono già aperte, il settimo Corso di Preparazione all'Esame di Stato per l'esercizio della professione di Dottore Commercialista, organizzato dalla Fondazione dottori commercialisti ed esperti contrabili di Rimini in collaborazione con la Facoltà di Economia del Campus di Rimini e con Uni.Rimini S.p.a. La durata del corso è annuale e le lezioni si terranno fra novembre 2013 ed aprile 2014, con due lezioni settimanali. La data ultima per iscriversi è il 31 ottobre 2013.

Al via le iscrizioni al VII Corso di preparazione all’esame di Stato per dottori commercialisti

I partecipanti al Corso 2012-2013
Partirà il prossimo novembre, ma le iscrizioni sono già aperte, il settimo Corso di Preparazione all'Esame di Stato per l'esercizio della professione di Dottore Commercialista, organizzato dalla Fondazione dottori commercialisti ed esperti contabili di Rimini in collaborazione con la Facoltà di Economia del Campus di Rimini e con Uni.Rimini S.p.a. La durata del corso è annuale e le lezioni si terranno fra novembre 2013 ed aprile 2014, con due lezioni settimanali. La data ultima per iscriversi è il 31 ottobre 2013.

Questo corso è un punto di onore per noisottolinea Bruno Piccioni, Presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Riminiperché ha un’ottima affluenza, indici di gradimento alti, buoni risultati alla fine delle lezioni: chi ha partecipato, infatti, ha buone probabilità di riuscire a superare l’esame. Come Ordine ci teniamo molto: mettiamo, infatti, a disposizione la struttura, curiamo l’accoglienza dei corsisti, cerchiamo insomma di far respirare loro la professione fin da subito. Prossimamente vorremmo estendere l’aggiornamento che promuoviamo per i nostri colleghi anche ai praticanti, perché si sentano partecipi di questa realtà”.

da sx: Piccioni, Capodaglio, Succi
Questa settima edizione è la dimostrazione del successo dell’iniziativa” – puntualizza il prof. Gianfranco Capodaglio. “I programmi sono stati stabilizzati in modo tale da essere orientati al superamento degli Esami di stato: non diamo informazioni a carattere generale, ma i nostri corsi sono di tipo pratico, proprio per superare gli scritti. La difficoltà dell’esame rimane sempre quella per quegli argomenti costanti nel tempo, come Ragioneria; diventa invece molto più complicata per la parte giuridica, perché in Italia a livello di diritto tributario o fallimentare è cambiato molto. Bisogna sempre essere aggiornati e questo corso è un buon viatico”. 

Uni.Rimini in questi anni ha sempre appoggiato e sostenuto la realizzazione del Corsospiega Lorenzo Succi, direttore Uni.Rimini S.p.A.perché grazie da esso uno studente può svolgere, presso il Campus di Rimini, tutto l’iter di studi per giungere all’abilitazione: il Corso di Laurea Triennale in Economia dell’Impresa, la Laurea Magistrale in Amministrazione e Controllo di Impresa, il Corso di Preparazione e l’Esame di Stato. Si tratta di un corso molto frequentato: nel 2012-2012 gli iscritti sono stati infatti 45, a testimonianza che nel territorio esiste l’esigenza di questo approfondimento pratico e scientifico utile ad arrivare nella maniera ottimale al sostenimento dell’Esame abilitante all’ingresso nella professione.”

V Riunione Scientifica Sistur: le scienze del turismo si incontrano a Rimini

Si terrà il 29 e 30 novembre presso il Campus di Rimini la V Riunione Scientifica Sistur – Società italiana di scienze del turismo, l'associazione attiva dal 2009 che ogni anno propone un convegno nazionale, e che raccoglie a livello italiano gli studiosi di vari ambiti disciplinari che si occupano di turismo. Quest’anno, grazie alla determinazione della Prof.ssa Patrizia Battilani, presidente del Corso di laurea in economia del turismo, e del suo staff, alla Prof.ssa Maria Gabriella Baldarelli, delegato Emilia Romagna Sistur, alla collaborazione della SSST - Scuola superiore di scienze turistiche dell’Università di Bologna, del CLET- Corso di laurea in economia del turismo dell’Università di Bologna e di Uni.Rimini S.p.A., la Riunione si terrà a Rimini e vi parteciperanno 40 relatori, che interverranno su temi quali: itinerari culturali e turismo, destination management, turismo sostenibile e valorizzazione del territorio, turismo culturale, architettura per le destinazioni turistiche, web marketing, turismo e linguaggi Web 2.0, Governance e gestione delle aziende e dei network turistici.

Patrizia Battilani
Il convegno sarà ospitato dal Campus di Rimini, dalla Scuola Superiore di scienze turistiche e dai due corsi di laurea in economia del turismo attualmente attivi a Rimini sottolinea Patrizia Battilani – , un evento conferma l'importante posizione conquistata da queste diverse strutture nel panorama italiano della ricerca e della formazione per il settore del turismo".

L’apertura del convegno si terrà in particolare il 29 novembre alle 13.30 con i saluti del presidente della Sistur, prof. Nicola Bocella, del presidente del Corso di laurea in economia del turismo prof.ssa Patrizia Battilani e del coordinatore del Campus di Rimini dell'Università di Bologna prof . Antonello Scorcu. Le lecture saranno tenute da Javier Rey Maquiera (Università delle Isole Baleari) e John Walton (Ikerbasque, Basque Foundation for Science) e Andrea Babbi (Direttore generale Enit). In occasione della Riunione saranno premiate le due migliori tesi di laurea triennale e di laurea magistrale italiane e, infine, verrà anche organizzata una sessione sui progetti europei riguadanti il turismo che nell'ultimo anno sono stati coordinati dal comune di Forlì e dalla Provincia di Rimini.

Che cos'è la Sistur
L'Associazione "Società Italiana di Scienze del Turismo" (SISTUR), che non ha fini di lucro ed è un'istituzione culturale e scientifica, apartitica ed apolitica, ha lo scopo di favorire l'approfondimento e la diffusione degli studi sulle tematiche delle scienze del turismo, sia sul piano nazionale che sul piano internazionale. L'Associazione persegue inoltre l'obiettivo di favorire, fra gli studiosi e gli esperti, relazioni atte a facilitare e stimolare la ricerca e la formazione. L'Associazione promuove ricerche, inchieste e pubblicazioni; organizza riunioni e congressi scientifici; realizza iniziative che possano favorire il raggiungimento dello scopo indicato, ivi comprese azioni a sostegno della formazione, della didattica e della ricerca. 

Alma Fest: il 15 ottobre l’Università si presenta a matricole e studenti

Giunta alla sua sesta edizione, "AlmaFest - party con Unibo" è la festa che accoglie le matricole e gli studenti dell’Università di Bologna alla ripresa della vita universitaria nella città. Quest’anno si terrà martedì 15 ottobre 2013 con un ricco programma di avvenimenti. 

PROGRAMMA
Martedì 15 Ottobre
ore 17:00
Visita guidata gratuita alla Domus del Chirurgo in Piazza Ferrari.
Prenotazione obbligatoria su OrientaOnline
ore 18:00
Saluti istituzionali presso il Museo della Città, via Tonini, n° 1 – Rimini
A seguire aperitivo di benvenuto con DJ Set (DJ Romeo) presso il locale “Lavanderia – Ricircolo di cervelli”
Saranno presenti banchetti informativi sui servizi dell’Università e del Comune di Rimini.
L’evento è organizzato con il supporto di UniRimini e con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Rimini.

Per info: urp.rimini@unibo.it


Università & Impresa: un dialogo sempre più necessario. Intervista a Maurizio Raggi, Direttore Mec3

Dott. Raggi: l'Università e le imprese hanno imparato a dialogare fra di loro: una reciproca conoscenza che consente all'università di poter intervenire per lo sviluppo delle imprese, attraverso l'inserimento di personale qualificato, dando opportunità a giovani laureati di esprimersi a livello professionale; e alle imprese di guardare all'università come un patrimonio prezioso, dal punto di vista umano, per poter migliorare processi produttivi e organizzativi del proprio business. E' d'accordo con questa affermazione? 
Certamente, i giovani sono una risorsa importantissima per le aziende. E se provengono da corsi di laurea che gli permettono di coniugare la teoria alla pratica già dai primi anni di università, il valore aggiunto è decisamente notevole per entrambi. 
  
L'Università si è sufficientemente integrata nel territorio oppure è ancora un oggetto sconosciuto? 
Credo che sia molto ben integrata. Lo possiamo evincere ogni giorno dalle tante collaborazioni che attiva con le realtà locali, dalle imprese agli enti pubblici, e soprattutto grazie ai numerosi tirocini formativi che, se da una parte arricchiscono la preparazione degli studenti mettendoli a contatto con il mondo del lavoro, dall’altra rappresentano una grande opportunità per le aziende che possono testare sul campo la preparazione e le capacità di coloro che potrebbero diventare futuri dipendenti o collaboratori.

Qual è secondo Lei l'orizzonte ideale al quale università e imprese devono tendere, per valorizzarsi reciprocamente?  
Puntare a parlare un linguaggio comune: l’azienda deve essere capace di creare innovazione in proprio e l’università di produrre ricerca di qualità in campi rilevanti dal punto di vista dell’azienda.  

Maurizio Raggi ritira il Premio Cultura d'Impresa 2012
L'Università sta facendo abbastanza in questo senso? E le imprese?
Penso proprio di si. Per le piccole e medie imprese la collaborazione con l’Università finalizzata all'acquisizione di nuove tecnologie è di vitale importanza al fine di poter garantire una più elevata qualità dei prodotti e conseguire una posizione di competitività sul mercato nazionale ed internazionale.

Parliamo ora della vostra esperienza come partner del progetto dei Tirocini formativi: quanti studenti avete ospitato? Come è andata la collaborazione? Ne avete tratto reciproco vantaggio/beneficio? 
In tutti questi anni ne abbiamo ospitati davvero tanti e, nella maggior parte dei casi, la collaborazione è andata molto bene, con un reciproco vantaggio sia per il tirocinante che per l’azienda. Quando decidiamo di accogliere degli stagisti, infatti, mettiamo a loro disposizione tutte le nostre competenze, il personale e gli strumenti utili a far si che i mesi trascorsi presso la nostra sede siano altamente formativi. Se lo studente è motivato e propositivo, il tirocinio non può che risolversi in una positiva esperienza per entrambi.

La risorsa umana / le risorse umane sono state poi regolarizzate e assunte oppure la collaborazione si è conclusa con il tirocinio? Quali obiettivi / mansioni aveva il laureato / laureando che avete ospitato per il tirocinio formativo? Pensate di ripetere l'esperienza?
In moltissimi casi le risorse umane sono entrate a far parte del nostro staff. Negli ultimi tre anni ne ricordo almeno cinque: due ingegneri gestionali dei quali uno assunto come logistic manager, l’altro come programmatore della produzione; un ingegnere informatico ora all’interno dell’Information Tecnology e WASTE System manager; un laureato in economia che attualmente riveste il ruolo di product manager all’ufficio marketing; una tirocinante di Assoform poi assunta nell’Amministrazione vendite. Si tratta di ragazzi molto preparati che hanno dimostrato sul campo le loro capacità e che l’azienda, quindi, non si è lasciata sfuggire. Siamo assolutamente propensi a proseguire questo tipo di collaborazioni che, in realtà, non conoscono mai periodi di pausa. Ad esempio, attualmente, abbiamo una giovane laureanda che sta facendo il tirocinio all’ufficio marketing.  

Rimini oggi è sede del Dipartimento  di Scienze per la Qualità della Vita e di importanti laboratori di ricerca in chimica e farmacia. L'università può essere un partner ideale per voi e per le imprese del territorio anche dal punto di vista della Ricerca?
Credo che i rapporti con l’università siano più frequenti per le imprese dotate al proprio interno di un centro di ricerca: noi di MEC3, ad esempio, abbiamo un laboratorio di Ricerca & Sviluppo per il quale investiamo ogni anno il 2% del fatturato (100 milioni di euro). Imprese di questo tipo sono certamente pronte a recepire innovazione e abbastanza grandi da possedere le competenze necessarie per sfruttare i risultati della ricerca. Le università che puntano a una costante ricerca di qualità elevata nei campi di maggior interesse per le imprese rappresentano dunque un partner ideale per aziende come la nostra.

Anno Accademico 2013-2014: il Campus di Rimini ai nastri di partenza con un’offerta formativa ricca e articolata

Riforma Universitaria, Anno II: dopo i grandi cambiamenti che hanno interessato il Campus di Rimini come tutti gli atenei italiani, parte il nuovo Anno Accademico 2013-2014 con un’interessante offerta formativa completa di 11 Corsi di Laurea, 7 Corsi di Laurea Magistrale e 1 di Laurea Magistrale a Ciclo Unico. Sono quattro le Unità Operative di Sede presenti a Rimini: Scienze Aziendali, Scienze Economiche, Scienze Statistiche e Chimica Industriale. 

Tutta l’offerta formativa è accessibile a questo link:
http://www.unibo.it/it/campus-rimini/studiare-a-rimini

Dipartimento di Scienze Aziendali 
"La UOS di Rimini del Dipartimento di Scienze Aziendali conferma l'offerta didattica che tanto successo ha riscosso nei precedenti anni accademici. Sono quindi due i corsi di laurea offerti (uno triennale e uno magistrale): il Corso di laurea in Economia dell'Impresa (CLEI) e il Corso di laurea magistrale in Amministrazione e Controllo d'Impresa (AeCI)" - sottolinea la Prof.ssa Paola Giuri, Responsabile Unità Operativa di Sede (UOS) del Dipartimento di Scienze Aziendali. In particolare il Corso di laurea in Economia dell'Impresa forma esperti capaci di operare in impresa, dotati di competenze scientifiche tecniche in tema di management delle imprese e dei mercati, di strategia, marketing, finanza, contabilità e controllo digestione. I laureati potranno operare, anche con funzioni di responsabilità,all'interno di aziende e organizzazioni, nonché di svolgere attività libero professionale o di intraprendere una successiva specializzazione in ambito economico o aziendale. Il processo formativo è completato da uno stage formativo obbligatorio. Nello specifico, i principali (ma non unici) sbocchi occupazionali del laureato sono i seguenti: Analista finanziario presso società finanziarie, banche e altri intermediari finanziari, aziende private; Esperto contabile presso aziende private, enti pubblici, studi professionali; Manager di piccole e medie imprese; Consulente di organizzazione e gestione aziendale; Addetto agli uffici economici e statistici presso aziende private, enti pubblici, studi professionali,banche. Il Corso di laurea magistrale in Amministrazione e Controllo d'Impresa è finalizzato invece alla formazione delle competenze specialistiche, sia scientifiche che tecniche, necessarie per lo svolgimento di attività lavorative con funzioni di alto livello all'interno delle aziende, nonché nella libera professione. Tra i principali sbocchi professionali rientrano l'attività professionale di Dottore Commercialista (previo superamento dell'esame di Stato per l'abilitazione all'esercizio della professione)presso studi professionali, enti pubblici, aziende private; Responsabile amministrativo presso aziende private, enti pubblici, società di consulenza;Revisore contabile presso aziende private, enti pubblici, società di revisione; Attività professionale di consulenza; Manager/Dirigente di impresa.

Dipartimento di Scienze Economiche
Confermati tutti i corsi 2012-2013, il Dipartimento di Scienze Economiche ha in cantiere molte novità che saranno presentate a partire dall’Anno Accademico 2014-2015. L’offerta formativa quest’anno presenta così due lauree triennali: Economia del Turismo e Economia dell'Impresa (offerte entrambe assieme al Dipartimento di Scienze Aziendali), “due corsi storici per il nostro Campus, che godono sempre di un ottimo riscontro fra gli studenti” – racconta il Prof. Paolo Figini, Responsabile UOS del Dipartimento  di Scienze Economiche. “Forse la novità più importantesottolinea il Prof. Figiniè che il processo di internazionalizzazione sta andando avanti molto bene, e penso in particolare a due lauree magistrali in inglese offerte dal nostro dipartimento. La Laurea Magistrale in Tourism economics and management e quella in Economics and Market Policy. La prima è partita nel 2012-2013 e ha visto un importante incremento di domande di iscrizione, circa 140. Ne abbiamo accettate 60, facendo una selezione importante, “e alla fine gli studenti che potranno prendere parte al corso saranno complessivamente 40. L’anno scorso vi hanno preso parte 35 italiani e 22 stranieri di cui 16 extracomunitari, per una classe composita e multiculturale: c’erano cinesi, pakistani, giordani, egiziani, russi, lituani, turchi, croati, bulgari e rumeni. Quest’anno il raggio si è allargato e ci saranno studenti anche provenienti dal Brasile”. 

Dipartimento di Scienze Statistiche "P. Fortunati"
Anche nei percorsi di studio proposti dal Dipartimento di Scienze Statistiche il 2013-2014 non presenta sostanziali cambiamenti, ma conferma tutti gli insegnamenti. La Laurea triennale in Finanza, Assicurazioni e impresa ha lo scopo di preparare lo studente allo svolgimento di funzioni di responsabilità in ambito finanziario, assicurativo e aziendale: "Il gradimento degli studenti è buono - spiega la Prof.ssa Stefania Mignani, Responsabile UOS del dipartimento di Scienze Statistiche - infatti, come emerge dall'indagine annuale svolta dall'Ateneo, sia le opinioni degli studenti iscritti sia de dei laureati sono molto positive". Un corso particolarmente attento all'inserimento nel mondo del lavoro: "Sono attive numerose convenzioni - continua la Prof.ssa Mignani - con Aziende ed Enti del territorio per favore la partecipazione a tirocini formativi; con cadenza regolare si svolgono incontri con esponenti del mondo professionale al fine di illustrare loro le opportunità di lavoro e raccogliere i curricula dei laureati". Anche quest'anno oltre a seminari tenuti da practitioners gli studenti possono partecipare al laboratorio di Trading Game durante il quale simulano operazioni di compra vendita dei principali strumenti finanziari, capitalizzando perdite e profitti (virtuali) "realmente" conseguiti". I principali settori in cui trovano occupazione i laureati sono quello creditizio e finanziario dove servono competenze per la gestione dei portafogli di investimento finanziario e la capacità di elaborare procedure per la valutazione del rischio; un altro settore che accoglie molti laureati è quello che coinvolge la gestione di grandi banche dati aziendali e finanziari. La Laurea Magistrale in Scienze Statistiche, finanziarie e attuariali invece è di recente attivazione (2012-2013): essa prepara prepara professionisti da inserire principalmente in imprese del settore finanziario, assicurativo e bancario. In particolare, le figure professionali che ne emergono sono risk manager ed attuari ed esperti in ambito previdenziale che possono operare in enti pubblici e privati. ogni altra eventuale informazione per poter dare il quadro aggiornato della situazione. Dal 2013-2014 questa Laurea Magistrale si avvale di una forte partneship con il Gruppo Unipol, che contribuisce all'insegnamento di alcuni corsi con suoi esperti.

Dipartimento di Chimica Industriale "T. Montanari"
Il dipartimento di Chimica Industriale "T. Montanari" presenta per l'Anno Accademico 2013-2014 il Corso di Laurea in Chimica e tecnologie per L'Ambiente e per i Materiali del Curriculum Ambiente, Energia e Rifiuti. Il corso di Laurea ha lo scopo di formare laureati con conoscenze di chimica e tecnologie chimiche, in grado di comprendere i processi che intervengono nell'ambiente e nella gestione dei rifiuti e delle energie sostenibili, per proporre le soluzioni idonee a ridurre o prevenire gli impatti delle attività produttive e sociali ed effettuare un corretto monitoraggio ambientale. Al termine del curriculum gli studenti avranno acquisito competenze relative ad aspetti chimici delle problematiche ambientali, chimica degli inquinanti e tecniche per il controllo in matrici ambientali e di processo, tecnologie per la riduzione degli impatti ambientali, trattamento e valorizzazione dei rifiuti in materiali ed energia, energie da fonti rinnovabili, legislazione ambientale con particolare riferimento alle normative inerenti i rifiuti, gestione aziendale e procedure di certificazione di prodotti e processi". Dopo la Laurea il laureato in Chimica e Tecnologie per l'Ambiente e per i Materiali - Curriculum Ambiente, Energia, Rifiuti può svolgere mansioni di: tecnico di laboratorio in strutture di ricerca pubbliche e private, dirigente di aziende municipalizzate o private impegnate nella raccolta e nello smaltimento dei rifiuti, nella gestione dell'energia, manager d'impresa con compiti di valutazione di impatto ambientale, controllo dei processi produttivi, analisi dei prodotti di scarto, stoccaggio e trattamento degli scarti di produzione, consulente aziendale per la certificazione dei prodotti e dei processi produttivi, funzionario di Agenzie Regionali o Provinciali per il controllo del territorio; può inoltre dedicarsi alla libera professione (dopo opportuna abilitazione). Il Corso è direttamente collegato alle strategie della Green Economy, nel senso di illustrare le tecniche e le tecnologie come strumenti alle realizzazioni economiche concernenti gli aspetti green.

IN SINTESI
Per la Scuola di Economia, Management e Statistica i Corsi di Laurea sono Economia del Turismo, Economia dell'Impresa, Finanza, assicurazioni e impresa; i Corsi di Laurea Magistrale invece sono: Amministrazione e Controllo d'Impresa, Economics and Market Policy, Scienze statistiche, finanziarie e attuariali, Tourism economics and management.

Per la Scuola di Farmacia, Biotencologie e Scienze motorie i Corsi di Laurea sono: Controllo di qualità dei prodotti per la salute, Scienze delle attività motorie e sportive; per la Laurea Magistrale: Management delle attività motorie e sportive; per la Laurea Magistrale a Ciclo Unico c'è invece Farmacia.

Per la Scuola di Lettere e Beni culturali ci si può iscrivere al Corso di Laurea in Culture e tecniche della moda, e alla Laurea Magistrale in Moda.

La Scuola di Medicina e Chirurgia è presente invece con i Corsi di Laurea in Infermieristica (abilitante alla professione sanitaria di infermiere), Ostetricia (abilitante alla professione sanitaria di ostetrica/o), Tecniche della radiologia medica, per immagini e radioterapia (abilitante alla professione sanitaria di tecnico di radiologia medica).

La Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione propone il Corso di Laurea in Educatore sociale e culturale, e il Corso di Laurea Magistrale in Progettazione e gestione dell'intervento educativo nel disagio sociale.

Infine, la Scuola di Scienze propone il Corso di Laurea in Chimica e tecnologia per l'ambiente e per i materiali.

Master. L'offerta formativa del Campus di Rimini si completa di due Master: in Business Tourism e destination management e Integratori alimentari e nutraceutici: salute, sicurezza e marketing.