27 marzo 2013

Progetti di Ricerca innovativa e Trasferimento tecnologico fra Università e PMI: assegnato il fondo di 50mila Euro stanziato dalla Camera di Commercio di Rimini

Per favorire lo sviluppo delle imprese attraverso progetti di ricerca innovativa ed il trasferimento tecnologico fra Università e PMI, la Camera di Commercio di Rimini, in collaborazione con l’Università di Bologna e Aster S. cons. p. a., ha rinnovato anche per il 2013 un fondo di 50mila Euro per la concessione di contributi a favore delle piccole e medie imprese interessate a progetti di ricerca applicata nell’ambito dei laboratori della Rete Alta Tecnologia dell’Emilia Romagna (Tecnopoli). Un progetto importante, al quale collabora attivamente anche Uni.Rimini S.p.A., per favorire lo sviluppo delle imprese del territorio attraverso l’incontro con la Rete regionale dei Tecnopoli. 

Conferenza stampa di presentazione del bando 2013
Il Bando per Progetti di Ricerca innovativa e Trasferimento tecnologico fra Università e PMI è disponibile sul sito www.riminieconomia.it: attraverso di esso ciascuna azienda di Rimini può rivolgersi, da sola o in rete con altre, al mondo della ricerca applicata universitaria, per spingere sull’acceleratore dell’innovazione attraverso quel trasferimento tecnologico imprescindibile per affrontare le nuove sfide del mercato. Grazie a questo fondo, parte dei costi che verranno sostenuti per i progetti presentati e approvati saranno coperti dall’Ente, secondo le finalità e modalità indicate nel bando. Oltre ai laboratori della Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia Romagna, dal 2013 partner dei progetti potranno essere l’Università di Bologna e i centri di ricerca accreditati dal MIUR. Potranno presentare la domanda anche le imprese che non hanno ancora perfezionato l'iscrizione al registro imprese o che sono ancora inattive, purché si siano regolarizzate al momento della liquidazione del contributo. 

I contributi della prima edizione (2012) del bando sono stati assegnati a quattro imprese del territorio:

  1. Lambertucci Luca per il progetto VELA, una start up imprenditoriale, nata nel luglio 2012, per lo sviluppo e la commercializzazione di turbine mini eoliche, che collaborerà con il CIRI Aeronautica di Forlì; 
  2. Umpi Elettronica, che progetterà nuovi dispositivi di telecontrollo punto-punto per la telegestione degli impianti di illuminazione pubblica, in collaborazione con i laboratori di ricerca attivi presso la propria azienda; 
  3. Termotecnica Sacchetti, impegnato per valutare e realizzare un efficiente programma di recupero e smaltimento dei materiali inquinanti presenti nelle macchine refrigeranti di piccole/medie dimensioni (RAEE R1), in collaborazione con il CIRI Energia Ambiente di Rimini; 
  4. Cereria Terenzi Evelino che prevede la realizzazione di un progetto di ricerca in collaborazione con CIRI Agroalimentare di Cesena, per la verifica di un additivo antimicrobico a base di argento colloidale nei prodotti ampiamente prodotti e commercializzati dall'azienda.

Nessun commento: