11 giugno 2012

Le origini del Polo di Rimini: una breve storia

Il Polo di Rimini dell’Università di Bologna affonda le sue radici negli anni ’70, quando nasce, su iniziativa di Maria Massani, il Consorzio di Studi Turistici al quale partecipano la Cassa di Risparmio di Rimini, la Camera di Commercio di Forlì e alcuni Comuni dell’entroterra riminese.
Maria Massani, con l’Ing. Giuseppe Gemmani e l’Avv. Luciano Manzi, è stata un’esponente importante della cultura riminese degli anni ’30: assieme hanno dato vita a numerose iniziative, fra cui la Scuola di Lingua Italiana per stranieri e la Scuola Speciale di Studi Turistici che, nel 1971. 

Un salto temporale ci porta al 1989: l’Alma Mater Studiorum, per il sovrappopolamento della sede di Bologna e in ottemperanza al Decreto Legge sul Decentramento, in quell’anno da il via ad un progetto di università diffusa in Romagna, un unicum ancora oggi sul territorio nazionale. Nel 1992, dopo che Forlì, Cesena e Ravenna avevano fatto nascere i rispettivi poli universitari, a Rimini si costituisce Uni.Tu.Rim S.p.A. – oggi Uni.Rimini S.p.A. – con l’obiettivo di dare vita alla sede di Rimini dell’Alma Mater: un progetto al quale partecipano inizialmente la Cassa di Risparmio di Rimini e una società dell’SCM Group, e a cui aderiscono successivamente Comune e Provincia di Rimini, i Comuni della costa e le più importanti associazioni imprenditoriali e di categoria del territorio, rappresentative di tutta la società civile.  

Nel 1994 vengono attivati i primi corsi di Laurea, afferenti a Economia e Statistica, con 77 studenti iscritti, e il 13 novembre dello stesso anno viene inaugurato il Palazzo dell’Università, restaurato per l’occasione, posto in via Angherà 22, ancora oggi sede centrale del Polo di Rimini. Al taglio del nastro interviene anche Fabio Roversi Monaco, allora Rettore dell’Università di Bologna, e Stefano Podestà, Ministro dell’Università e Ricerca Scientifica e Tecnologica. Nel 2000 l’Università di Bologna riconosce particolari forme di autonomia alle sedi romagnole: è questo il momento in cui si costituisce, nella forma in cui è attivo ancora oggi, il Polo Scientifico Didattico di Rimini.

Nessun commento: