08 maggio 2012

Rimini Canada Day. The Real and the P.R. Canadian Economies: Could Canada be an example to other small open economies?

Giovedì 24 maggio 2012 dalle 17 alle 19 si è svolto presso l'Aula Magna del Polo Scientifico Didattico di Rimini dell'Università di Bologna (via Angherà, 22) l'edizione 2012 del Canada Day, promossa da RCEA Rimini Centre for Economic Analysis, in collaborazione con Uni.Rimini S.p.A. Il titolo della giornata è stato: "Può il Canada essere un esempio per le altre piccole economie?".

I panelists:
  • Emmanuel Kamarianakis, Panel Chair (Senior Trade Commissioner, Minister Counsellor, Canadian Embassy, Rome)
  • Steve Ambler (UQAM and RCEA)
  • Jurek Konieczny (Wilfrid Laurier University and RCEA)
  • Khawar Nasim (Senior Executive in the Canadian Mining Industry)
  • Eric Reguly (Globe and Mail)
Il comitato organizzatore:
  • Jerzy (Jurek) Konieczny (Wilfrid Laurier University and RCEA)
  • Gianluigi Pelloni (University of Bologna, Wilfrid Laurier University and RCEA)
PRESENTAZIONE
The panel “The real and the P.R. Canadian Economies: Could Canada be an example to other small open economies? will bring together different points of view on the Canadian economic performance and management over the last fifteen years and its response to the recent global crisis. To some economic experts, the Canadian experience of sustained long-run growth, deficit reduction, low inflation and relative invulnerability in the Great Recession is a lesson to be learned by all countries. To others, this “golden age” is more a mirage than a reality and serious dangers are lurking behind this screen of success.

This panel belongs to the RCEA outreach program which is aimed at sharing the significance of scientific economic analysis and its results with a wide spectrum of society such as students, teachers, practitioners (bankers, managers, industrialists, politicians, …), and interested members of the general public. The panel is the second event the “Rimini Canada Day” series organized by “The Rimini Centre of Economic Analysis” as an expression of its special interests and links to Canada and its scientific, cultural and business life.
The panel is organized by The Rimini Centre for Economic Analysis (RCEA) (www.rcfea.org), The Rimini Centre for Economic Analysis in Canada (www.rcea-canada.org), and Review of Economic Analysis (www.rofea.org) and is sponsored by The Canadian Embassy in Rome, The Faculty of Economics-Rimini of the University of Bologna and The Rimini Campus of the University of Bologna.
Admission to the seminar is free but pre-booking is recommended.

INFORMAZIONI
The Rimini Centre for Economic Analysis - RCEA
Sede Legale: Via Angherà, 22 - Sede Operativa: Via Patara, 3 - 47900 Rimini (RN) - Italy
Tel. +39 0541 434 142 / 434 151 - Fax +39 0541 55 431

Charles W. Calomiris, della Columbia University - NY, ospite della Rimini Lecture in Economics and Finance

Si è svolta sabato 28 aprile presso Palazzo Buonadrata in Rimini la quinta edizione delle “Rimini Lectures in Economics and Finance”, conferenze organizzate da RCEA – The Rimini Centre for Economic Analysis e dalla Facoltà di Economia dell’Università di Bologna sede di Rimini, con il contributo di Uni.Rimini S.p.A., che ogni anno sono tenute da eminenti personalità delle scienze economiche e finanziarie mondiali.

Giunta alla quinta edizione - dopo le Lectures tenute nel 2008 da John Murray, Vicegovernatore della Banca del Canada, nel 2009 da Salvatore Rossi, Direttore Centrale Ricerca Economica e Relazioni Internazionali della Banca d’Italia, nel 2010 da Costas Azariadis, Washington University in St. Louis e nel 2011 da Philippe Aghion, Harvard University - la conferenza di ieri è stata tenuta da Charles W. Calomiris, della Columbia University di New York, sul tema “Ripensare la struttura della normativa prudenziale delle banche”. 

Nella ‘lecture’, il prof. Calomiris ha presentato una serie di riforme normative per la regolamentazione prudenziale bancaria che a suo avviso possono essere un "robusto incentivo" e molto più efficaci rispetto al sistema attuale.

Ad introdurre la Rimini Lecture 2012 sono stati Barbara Bonfiglioli, Vice Presidente Uni.Rimini S.p.A.; Massimo Pasquinelli, Presidente Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini; e Luca Lambertini, Università di Bologna. Hanno partecipato al "chair" della Rimimi Lecture il Prof. Ramazan Gencay, Simon Fraser University and RCEA e il Prof. Gianluigi Pelloni, Università di Bologna, Wilfrid Laurier University e direttore RCEA.  

CHI E' CHARLES W. CALOMIRIS
Charles W. Calomiris è “Henry Kaufman” Professore di istituzioni finanziarie presso la Graduate School of Business della Columbia University e Professore presso la School of International and Public Affairs, sempre presso la Columbia University. È membro del comitato ombra sulla regolamentazione finanziaria e della tavola rotonda degli economisti finanziari, e un Research Associate del National Bureau of Economic Research. In passato, il Professor Calomiris è stato membro della International Financial Institution Advisory Commission, una commissione del Congresso svolgente funzioni di consulenza per il governo degli Stati Uniti sulla riforma del Fondo Monetario Internazionale, la Banca Mondiale, le banche regionali per lo sviluppo, e l’Organizzazione per il Commercio Mondiale.

420 ragazzi e 30 imprese del territorio hanno partecipando al CAREER DAY 2012


Si è tenuto lo scorso 3 maggio 2012 il CAREER DAY 2012, giornata promossa dal Polo Scientifico-Didattico di Rimini, in partnership con Uni.Rimini S.p.A. e in collaborazione con il Comune di Rimini, presso le Sale dell’Arengo e del Podestà: un’iniziativa che nasce con l’intento di facilitare il collegamento diretto fra università ed impresa e, di conseguenza, avvicinare i laureati alle aziende, a sottolineare l'impegno degli organizzatori per la promozione del placement dei giovani laureati e degli studenti iscritti all'ultimo anno dei Corsi di Laurea triennale, magistrale e a ciclo unico dell’Università di Bologna. Un evento che ha avuto il patrocinio di: Camera di Commercio di Rimini, AIA Rimini, CNA Rimini, Confartigianato Rimini, Confindustria Rimini.



"Si tratta di una giornata fortemente orientata all’incontro con la realtà imprenditoriale del territorio - sottolinea Lorenzo Succi, direttore Uni.Rimini Spa - cui hanno aderito 420 studenti, che si sono pre iscritti ai colloqui, e 38 tra imprese del territorio e associazioni di categoria. Le sale dell'Arengo e del Podestà sono piene, a dimostrazione della grande vitalità dell'università sul territorio riminese. Un successo testimoniato anche dal fatto che abbiamo avuto più richieste di aziende rispetto a quelle che potevamo ospitare, per motivi logistici. Queste imprese, inoltre, sono afferenti a tutti i settori produttivi del nostro territorio, in particolare al settore della Moda, del Benessere e del Turismo, i tre asset su cui il Polo di Rimini dell'Università di Bologna ha puntato”.

“Abbiamo bisogno di voi – ha detto il Sindaco di Rimini Andrea Gnassi nel saluto ai tanti ragazzi laureati o laureandi della sede di Rimini e di tutto l’Ateneo di Bologna che fin dall’apertura hanno affollato il Career Day promosso dal Polo scientifico didattico di Rimini, in partnership con Uni.Rimini S.p.A. e in collaborazione con il Comune di Rimini. – Abbiamo bisogno della vostra intelligenza, capacità, passione, competenza, idee, fantasia perché in questi mesi è cambiato il mondo, sta cambiando un ciclo e niente è più come prima. Un cambiamento che dobbiamo saper governare e indirizzare se non vogliamo esserne travolti e Rimini, come nella sua storia migliore, deve interpretare i cambiamenti. Oggi incontrerete le migliori aziende del nostro territorio, un’occasione straordinaria per far incontrare i ragazzi che studiano con le imprese che operano in un mercato, ad iniziare da quello del distretto turistico, che ha necessità di reinventarsi e rigenerarsi. Unire come oggi stiamo facendo intelligenza e passione, mi sembra la miglior risposta che una comunità, dall’università alle istituzioni, alle imprese, può dare, anche nell’idea di un Comune che apre le sue porte e diventa “casa comune”, casa dei cittadini che qui, insieme, proprio nelle sale del Palazzo dell’Arengo, possono stringersi per progettare il proprio futuro.”

LE AZIENDE E ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA PARTECIPANTI: le numerose Aziende ed Associazioni di Categoria che hanno voluto essere presenti a questa seconda edizione del CAREER DAY sottolineano l’importanza dell’evento: AEFFE, Arcangea, Banca CARIM, CMS Costruzioni Meccaniche, Colorificio MP, Condor Viaggi, Convention Bureau Rimini, Deloitte&Touche, Diapason Società Cooperativa Sociale, Eurocom Telecomunicazioni, F.lli Franchini, Fondazione San Giuseppe, Garagnani Ricerche Cosmetiche, Garden Sporting Center e Steven Sporting Club, Gruppo Pritelli, Hera-SOT di Rimini, Il Millepiedi Cooperativa Sociale, Interfashion, Iper Net, La Mochila Viaggi, LAV, Maggioli, Marketing Informatico, Moretti Moda, Optima, Petroltecnica, Rami Centro Fitness, Rimini Fiera, Serint Group Italia, SGR Servizi, Skema Consulenza d'Azienda, Studio Commercialista Tognacci&Associati, AIA Rimini, CNA Rimini, Confartigianato Rimini, Confindustria Rimini, Consorzio Spinner - Spinner Point Rimini, Ufficio Tirocinio del Polo di Rimini, Ufficio Tirocinio di Economia-Rimini.

UNA CURIOSITA’: L’immagine della campagna di comunicazione per il CAREER DAY 2012. Quale occasione migliore di un CAREER DAY per dare la possibilità ai ragazzi di confrontarsi con la realtà di cosa voglia dire lavorare per un committente garantendo impegno costante, una qualitativa finalizzazione del progetto e il dovere di rispettare i tempi di consegna? Ecco perché il Polo di Rimini quest’anno ha chiesto al Laboratorio di fotografia del corso in Culture e Tecniche della Moda, curato da Mattia Candiotti, di ideare e produrre l’immagine della campagna di comunicazione del CAREER DAY 2012. I 19 studenti (Anisa Memishaj, Diego Baldoni, Federica Comito, Jie shan, Jun tao gao, Morena Iacono, Maria Ilaria Zaccagnino, Paola Spada, Sabina del Romano, Sara Musolino, Sara Petrucciani, Valentina Pannetta, Valentina Povia, Veronica Cavazzon, Veronica Schiavone, Veronica Trevisan, Wenni Ding, Xu Xingxiao, Yuqi Tang) con professionalità, creatività ed entusiasmo si sono occupati di tutte le fasi del processo, organizzando gli shooting durante le ore di lezione, scegliendo i modelli, curando styling e make-up, riprendendo backstage e video e, ovviamente, scattando le immagini principali.  Tutto utilizzando esclusivamente le attrezzature del laboratorio.

Convegno: il benessere della persona nel nuovo millennio

In occasione dell'edizione 2012 di RiminiWellness (dal 10 al 13 maggio 2012), venerdì 11 maggio dalle ore 10.30 alle ore 13.30 si è svolta presso la Fiera di Rimini il workshop "Il benessere della persona nel nuovo millennio", organizzato dalla Facoltà di Scienze Motorie dell’Università di Bologna e Uni.Rimini S.p.A., un'iniziativa che ha dedicato una particolare attenzione alle strategie che si stanno portando avanti per favorire il benessere dei giovani e dei cittadini in generale, attraverso la pratica sportiva.

PRESENTAZIONE DEL CONVEGNO
Lorenzo Succi, Direttore Uni.Rimini
con Nerio Alessandri, patron Technogym
e Stefania Belmondo, campionessa
di sci di fondo, allo stand Technogym
di RiminiWellness.
“Se potessimo dare ad ogni individuo la giusta quantità di nutrimento e di esercizio fisico, né troppo né poco, avremmo trovato la giusta strada per la salute”. Questa affermazione, ormai nota a tutti gli esperti del settore e non, è stata scritta più di 2000 anni fa da un medico famoso, Ippocrate, padre fondatore dell'ars medica antiqua. 

Oggi gli studi e le grandi quantità di evidenze scientifiche, indicano che una regolare attività fisica può indurre significativi miglioramenti sia nella prevenzione delle malattie che nell'allungare la prospettiva di vita. Grazie a questi studi possiamo assistere  a un cambiamento globale del pensiero scientifico nei  diversi settori ma anche  della  politica assistenziale da parte degli enti governativi. Diventa necessario intervenire con programmi di prescrizione dell’attività fisica rivolti anche a persone che presentano problemi di salute, cercando di evitare inutili medicalizzazioni di problemi per i quali i trattamenti sanitari a volte potrebbero non essere necessari. 

Stafania Belmondo con Gian Luca Brasini
assessore allo Sport del Comune di RImini
e Lorenzo Succi presso il Liceo Giulio
Cesare di Rimini, in occasione dell'incontro
con gli studenti
Se da una parte, l’intervento in generale è quello di  cercare di coinvolgere il maggior numero possibile della popolazione sedentaria, a svolgere attività fisica, per i motivi che conosciamo, dall’altra  assistiamo ad una errata interpretazione del “dosaggio”. L'esercizio fisico è passato dal “poco al troppo” oppure è svolto saltuariamente. Taluni spesso si spingono su livelli che sono ben al di là dei limiti di una normale fitness ; ma questo non è necessario per la maggior parte delle persone che non svolgono attività agonistiche impegnative e d’élite, dato che la buona forma e la preparazione agonistica sono fenomeni ben distinti. Quindi vi è una evoluzione moderna della relazione tra i benefici associati all’attività fisica e la quantità dell’attività medesima. Tutto questo porta a dover interagire con fattori complessi e con margini di azione molteplici.